Al via un intenso programma di promozione internazionale di SICAM 2019

21 Gennaio 2019

Prende il via a breve il programma di promozione internazionale di SICAM 2019, destinato a incrementare la platea dei professionisti che da oltre cento Paesi di tutto il mondo verranno a Pordenone dal 15 al 18 ottobre prossimi a incontrare le aziende partecipanti.Già ai primi di febbraio il team di Exposicam sarà infatti a Teheran, dove dal 2 al 5 del mese al Teheran Permanent Fairground si tiene WOODEX IRAN, Salone della Subfornitura, Componentistica, Semilavorati, Attrezzature ed Accessori per l’industria del Mobile; una manifestazione alla quale sono attesi oltre 15.000 professionisti del settore e 320 espositori, provenienti da 16 paesi esteri.Ma è marzo il mese più intenso di incontri: SICAM sarà al DUBAI WOODSHOW, dal 12 al 14 marzo per presentare il Salone pordenonese al principale mercato dell’area del Golfo, atteso da un ulteriore incremento nell’ambito delle costruzioni e dell’arredamento in vista dell’imminente Expo del 2020. E negli stessi giorni sarà anche in India, al DEHLIWOOD in programma dal 13 al16 marzo all’India Expo Centre and Mart di New Dehli: quello indiano è oggi il quattordicesimo mercato mondiale di mobili, ma l'industria nazionale del settore è prevista in crescita del 20% annuo nei prossimi anni e le prospettive commerciali si presentano dunque molto interessanti.Non manca una prima copertura dei mercati sudamericani, con la presenza al FIMMA a Bento Gonçalves, in Brasile, dal 26 al 29 marzo: è valutata tra le più importanti fiere del settore, e vi sono attesi oltre 25.000 visitatori per 360 espositori, appartenenti a tutte le filiere dell’industria del mobile. Ultimo appuntamento di questa prima parte della stagione promozionale di SICAM 2019 sarà infine a Sofia in Bulgaria per Technomebel: con i suoi 11.000 visitatori attesi e oltre 180 espositori nazionali ed esteri, è la manifestazione di riferimento per l’intera area balcanica e per un mercato nazionale rilevato in crescita del 7% all’anno, con oltre 3mila imprese del settore attive.