Segnali molto positivi per l'industria del mobile da SICAM 2016, ancora una volta evento di riferimento internazionale

Una grande edizione di SICAM si è conclusa a Pordenone: quattro giornate di intenso lavoro per tutti gli operatori che da ben centodue Paesi, un record assoluto per la manifestazione, hanno affollato i padiglioni espositivi e portato un’aria di business e di nuova progettualità tra gli stand. Le aziende in visita sono state oltre 7000, di cui il 64% italiane ed il 36% da tutto il mondo. Cresce ancora dunque l’internazionalità del Salone, vero e proprio “Ambasciatore del Made in Italy” ma soprattutto sempre più evento di vertice nel calendario mondiale fieristico per il comparto della componentistica e accessoristica per il mobile.

Quest'anno SICAM ha visto un deciso incremento nelle presenze in particolare dei designers e architetti: l'offerta delle 560 aziende presenti in esposizione è stata particolarmente ampia, e prelude a una stagione 2017 del mobile di grandi novità. Si sono confermate sia l'attrattiva che il valore in fatto di relazioni di business della manifestazione: sono le stesse numerose prenotazioni già raccolte in fiera per l’edizione 2017 a confermarlo. Ed è il mercato internazionale stesso a chiedere l’appuntamento di Pordenone, dove ogni anno si ritrova la community sia dei decisori d’acquisto che dei designers per scegliere i componenti più innovativi e definire i trend della stagione successiva per l’arredamento nei cinque continenti.

SICAM 2016 ha rappresentato quindi l’ennesima dimostrazione di quanto sia importante per le imprese dell’accessoristica e componentistica poter contare ogni anno su un appuntamento destinato ad aprire sempre nuove opportunità e nuovi mercati: quest’anno si sono presentati a Pordenone, tra gli altri, anche diversi Paesi dell’Africa continentale sub-sahariana e dal Medio Oriente, nuove frontiere per i prossimi decenni. La Germania si è confermata mercato di riferimento, ancora una volta al primo posto tra i Paesi di provenienza degli operatori professionali in visita. Molto numerosi anche quelli da Francia e Gran Bretagna, da sempre ai primi posti per l'export italiano del comparto mobiliero, e dalla Russia che a Pordenone è costantemente presente nel corso delle più recenti edizioni. E si sono ripresentati anche buyers e operatori dell’industria del mobile di altri Paesi emergenti che solo da pochi anni, proprio grazie a SICAM, si sono affacciati alla ribalta di questo mercato.

SICAM dà così appuntamento nel migliore dei modi all'edizione 2017, in programma a Pordenone dal 10 al 13 ottobre del prossimo anno.