L’industria internazionale del mobile ha scelto ancora Pordenone

Si è chiusa oggi con un significativo consolidamento nei numeri e nel valore la 11^ edizione di SICAM, il Salone Internazionale dei Componenti, Accessori e Semilavorati per l’industria del mobile che per quattro giorni ha visto presenti a Pordenone i più qualificati professionisti del settore da tutto il mondo. Anche per questa edizione sono state più di 8.000 le aziende in visita al Salone a creare business per le oltre seicento aziende che, nei dieci padiglioni con 16.500 mq di stand allestiti, hanno portato in esposizione i prodotti di tecnologia e design al più alto livello mondiale.

Molto elevato si è confermato ancora una volta il tasso di internazionalità della manifestazione: il 27% delle aziende espositrici in fiera è arrivato da 32 Paesi esteri, mentre per quanto riguarda i visitatori il 69% è giunto dall’Italia e il 31% dall’estero da 109 Paesi. Germania e Cina i Paesi maggiormente rappresentati in visita, due mercati a vario titolo leader internazionali nella produzione di mobili per le differenti fasce di mercato. Grande afflusso anche dai Paesi del Centro ed Est europeo, Russia e Ucraina in testa a tutti; e forte incremento ancora dal Nord Africa e Paesi del Medio e Estremo Oriente, dall’Iran in particolare.

La prossima edizione di SICAM, la numero 12, si svolgerà sempre a Pordenone dal 13 al 16 ottobre 2020.