Il mondo dell'industria del mobile si è finalmente ritrovato a SICAM

Si è conclusa con un successo oltre le migliori aspettative la 12^ edizione di SICAM, che si è tenuta a Pordenone dal 12 al 15 ottobre: con oltre 540 espositori provenienti dall'Italia e da altri 28 Paesi esteri, il Salone ha segnato una vera e propria conferma della forza del settore della componentistica ed accessoristica per l'industria del mobile, che in realtà non si è mai fermato nel corso del biennio 2020-2021 e ha piuttosto intensificato la sua capacità di progettare e produrre.

C'era molta voglia di ritrovarsi in fiera in presenza: rivedersi e guardarsi negli occhi, avviare insieme ragionamenti, scambiare idee e valutare progetti. E' il senso stesso delle fiere, del resto: e a SICAM lo si è potuto fare molto bene, con un occhio rivolto a tutti i principali mercati internazionali. Sono stati presenti in visita professionisti dell'industria del mobile provenienti da oltre 90 Paesi, in rappresentanza di più di 7200 aziende. Il 66% dei visitatori provenienti dall'Italia e il 34% dall'estero: un respiro che era difficilmente prevedibile nelle settimane precedenti la fiera, per tutte le restrizioni di carattere sanitario legate alla pandemia e per un calendario di voli internazionali ancora lontano dai livelli del 2019.

L'appuntamento è fissato ora per ottobre 2022 a Pordenone, da martedì 18 a venerdì 21: l'industria del mobile ha già pronto il suo prossimo incontro con il business internazionale.
31/05/2021
REINTERPRETAZIONE DEL ROVERE
Da sempre il rovere fa parte del mondo del Interior Design. Per questo, Pfleiderer reinterpreta questo classico europeo con una offerta ampia di colori e finiture nella sua collezione attuale. Scopri per esempio (d.s.a.d.) Wilton Oak Reed, Artisan Oak, Wilton Oak White e Italian Oak nonché i nostri bordi perfettamente abbinati per questi e tant'altri decori in rovere.
LEGNI IMPRESSIONANTI
„Esotico", „Ricco di contrasto", „Stiloso" e „Rustico" sono solo alcune delle molte caratteristiche usati per descrivere i legni impressionanti di Pfleiderer come per esempio (d.s.a.d) Plane Tree, Natural Alpine Spruce o Lumumba. MKT, con l'aiuto di combinazioni di rulli di stampa, è riuscita a sviluppare bordi altrettanto espressivi per decori molto impegnativi come questi.
ELEGANZA DEL NORD
Legni chiari con strutture leggere in colori che trasmettono allegria e armonia: Nella sua nuova collezione, Pfleiderer realizza lo "Scandi-Trend" in forma di diversi legni nordici molto eleganti. Oltre a (d.s.a.d.) Willow White, Sand Pine e Nordic Teak, ci sono anche colori più chiari di faggio, pino e acero. E noi, ovviamente, offriamo i bordi perfettamente abbinati.
DECORI MEMORABILI
Con (d.s.i.a.a.d.i.b.) Terrazzo Nero, Piquée Grey Blue, Ceramic Rust, Flintwood, Classic Concrete e tant'altri decori, Pfleiderer crea di nuovo dei design memorabilissimi. MKT ha investito in nuovi cilindri di stampa per numerosi decori in pietra e fantasia per ottenere anche qui l'abbinamento perfetto dei bordi.
TINTE UNITE IN PERFETTA GOFFRATURA
Già l'anno scorso, MKT ha sviluppato una nuova goffratura per abbinare la nuova superficie Pfleiderer SD (Sandpearl). Che si tratti di colori dell'arcobaleno, di toni naturali/terra o di tinte unite neutre in bianco/nero/grigio - con MKT-71, la struttura sabbiosa opaca perlata di Pfleiderer è perfettamente realizzata sui nostri bordi.
13/07/2021
Il produttore italiano di lavelli in acciaio inox Fratelli TASCA, con sede nella patria del maestro scultore Antonio Canova, trae ispirazione dal processo creativo del genio e intitola a lui la sua più apprezzata collezione di lavelli da cucina.

Fratelli TASCA è un'azienda con 50 anni di tradizione nella lavorazione dell'acciaio inox e specializzatasi nella produzione di lavelli in acciaio inox di alta gamma per cucine domestiche. Fratelli TASCA produce fino a 10.000 lavelli in acciaio inox al mese, grazie ad un parco macchine all'avanguardia ed alla maestria dei propri artigiani.
Fratelli TASCA ha eletto il borgo di Possagno (Treviso), patria dello scultore neoclassico Antonio Canova, come sede del proprio stabilimento. Conosciute in tutto il mondo, le opere di Canova sono il risultato di un lungo processo preparatorio di modelli su carta, argilla e gesso, tradotti poi su marmo lavorato con trapano manuale, scalpello e strumenti speciali, creati dallo stesso scultore.
Corpi morbidi, drappeggi leggeri e intrecci dinamici prendevano forma dal freddo blocco di marmo, lucidato e levigato dalla mano del maestro.
Fratelli TASCA ricorda l'insuperabile maestria di Antonio Canova e la tradizione dell'artigianato locale, intitolando la sua collezione di lavelli in acciaio inox con raggio interno 12mm all'illustre scultore nato a Possagno. La serie Canova è uno dei simboli del brand TASCA Made in Italy, grazie alle linee pulite e armoniose che la caratterizza e allo stile minimalistico ed elegante, che fa eco alle opere neoclassiche. Lo spessore regolare di 1mm e la finitura scotch brite omogenea su base opaca conferiscono a questi lavelli un aspetto solido, senza minarne l'eleganza. Nessun dettaglio è lasciato al caso: ogni dimensione del lavello, dalla larghezza dei bordi perimetrali all'inclinazione del fondo vasca, è stata pensata per creare un prodotto equilibrato ed efficiente.
Le corrispondenze con il grande artista non si limitano ai nomi, ma percorrono tutto il processo produttivo, dal disegno tecnico alla lucidatura, nel solco della tradizione artigianale italiana.
Ogni lavello TASCA è prodotto a Possagno ed è il risultato di un processo ben studiato che coinvolge più di venti diverse operazioni, eseguite dai macchinari più moderni e monitorate dall'occhio di un team specializzato. Macchinari all'avanguardia e aree di saldatura robotizzata contribuiscono a ridurre la durata dei processi produttivi, lasciando più tempo al «motore» più importante dello stabilimento: la mano dell'uomo.
Come il blocco di marmo del Canova dopo la prima sgrossatura, la vasca saldata subisce diverse operazioni di finitura eseguite grazie ad utensili realizzati nell'officina di fabbrica; le saldature vengono lucidate sia manualmente che automaticamente ed i bordi sono sottoposti a levigatura speciale.

Si dice che a volte Canova andasse nel suo studio durante la notte, per ispezionare le sue opere con una lampada a olio. La notte, con il suo contrasto chiaro e scuro era un giudice senza scrupoli delle sue statue, evidenziando la più piccola imperfezione. Allo stesso modo ogni lavello TASCA viene sottoposto a pulizia manuale e viene ispezionato alla luce della lampada, per rilevare eventuali difetti visibili, prima di lasciare lo stabilimento TASCA di Possagno e portare il vero Made in Italy nel mondo.