Il mondo dell'industria del mobile si è finalmente ritrovato a SICAM

Si è conclusa con un successo oltre le migliori aspettative la 12^ edizione di SICAM, che si è tenuta a Pordenone dal 12 al 15 ottobre: con oltre 540 espositori provenienti dall'Italia e da altri 28 Paesi esteri, il Salone ha segnato una vera e propria conferma della forza del settore della componentistica ed accessoristica per l'industria del mobile, che in realtà non si è mai fermato nel corso del biennio 2020-2021 e ha piuttosto intensificato la sua capacità di progettare e produrre.

C'era molta voglia di ritrovarsi in fiera in presenza: rivedersi e guardarsi negli occhi, avviare insieme ragionamenti, scambiare idee e valutare progetti. E' il senso stesso delle fiere, del resto: e a SICAM lo si è potuto fare molto bene, con un occhio rivolto a tutti i principali mercati internazionali. Sono stati presenti in visita professionisti dell'industria del mobile provenienti da oltre 90 Paesi, in rappresentanza di più di 7200 aziende. Il 66% dei visitatori provenienti dall'Italia e il 34% dall'estero: un respiro che era difficilmente prevedibile nelle settimane precedenti la fiera, per tutte le restrizioni di carattere sanitario legate alla pandemia e per un calendario di voli internazionali ancora lontano dai livelli del 2019.

L'appuntamento è fissato ora per ottobre 2022 a Pordenone, da martedì 18 a venerdì 21: l'industria del mobile ha già pronto il suo prossimo incontro con il business internazionale.
07/07/2021
Sotto al marchio proprio di Ostermann REDOCOL sono ora disponibili 2 nuovi detergenti: REDOCOL VOCmatic Aqua e REDOCOL VOCmatic DN. Il continuo sviluppo degli ormai comprovati prodotti Ostermann ha permesso la realizzazione di queste formule senza COV o con una quantità ridotta di composti organici volatili. Queste contribuiscono attivamente al miglioramento della qualità dell'aria.

In nessuna attività artigianale la sostenibilità e la tutela dell'ambiente vengono valorizzate tanto quanto nell'artigianato del legno. Tuttavia, anche nelle falegnamerie di solito non si può fare a meno di alcuni prodotti chimici. Per migliorare la qualità dell'aria e ridurre la formazione di ozono a livello del suolo, i prodotti contenenti COV - cioè i prodotti che contengono una precisa categoria di solventi - sottostanno all'obbligo di etichettatura.

Meno COV - più REDOCOL
Per tutti coloro che vogliono contribuire attivamente alla tutela della salute e dell'ambiente con un minor utilizzo di COV, Ostermann offre due nuovi detergenti nella sua gamma sotto al proprio marchio REDOCOL. REDOCOL VOCmatic Aqua e REDOCOL VOCmatic DN sono privi di COV o contengono una quantità ridotta di composti organici volatili. Data la loro composizione ecosostenibile, richiedono un po' più di tempo per agire, ma alla fine offrono un'efficacia pari ai tradizionali detergenti nella pulizia manuale dei pezzi in lavorazione. Ecco come funzionano: durante il tempo di reazione, i detergenti si diffondono al di sotto delle colle e delle impurità, separando così in maniera efficace lo sporco dal materiale di supporto. Proprio per questo motivo, i detergenti sono particolarmente adatti anche a tutte le superfici ruvide o molto strutturate. Entrambi i prodotti sono disponibili nel flacone da 1 litro con nebulizzatore, nel flacone da 1 litro con riduttore e nella tanica da 5, 10 o 30 litri. Ulteriori informazioni sui prodotti si possono trovare inserendo la chiave di ricerca "#REDOCOLVOC" sul sito web di Ostermann www.ostermann.eu

Pulizia efficace - senza COV
Il detergente REDOCOL VOCmatic Aqua è un detergente altamente professionale a base d'acqua per superfici. Questo sistema di pulizia rappresenta un potente sostituto dei tradizionali detergenti a base di solventi. Pulisce intensamente, non contiene COV e non richiede l'etichettatura secondo il regolamento CLP. (Regolamento CLP = Regolamento sulla classificazione, etichettatura e imballaggio di sostanze e preparati.) Il prodotto può quindi essere immagazzinato e trasportato senza problemi.

Pulizia efficace - meno COV
Il detergente REDOCOL VOCmatic DN, realizzato principalmente con materie prime vegetali, contiene fino al 40% in meno di composti organici volatili rispetto ai tradizionali detergenti per superfici. Con il suo piacevole profumo di agrumi, è ideale per la rimozione dei residui di colle termofusibili dopo la lavorazione dei bordi e per i vari interventi di pulizia manuale nella falegnameria. Degna di nota è l'elevata capacità solvente di tratti di matita e pennarello. Anche le superfici più esigenti o fortemente strutturate possono essere pulite senza sforzo e senza residui.

Rinunciare ai COV = tutela attiva della salute e dell'ambiente
"La classe dei composti organici volatili, COV o VOC (dall'inglese Volatile Organic Compounds)," secondo Wikipedia, "comprende diversi composti chimici le cui molecole contengono gruppi funzionali diversi: tali composti nel loro insieme hanno comportamenti fisici e chimici differenti, ma sono accomunati dal fatto che presentano un'elevata volatilità." Questi includono sostanze di origine naturale e COV sprigionati da detergenti, pitture o vernici. Insieme agli ossidi di azoto e ai raggi UV, i COV favoriscono la formazione di ozono a livello del suolo, una delle principali cause dello smog estivo. Alcune persone reagiscono alle sostanze chimiche volatili con irritazioni o allergie. Eliminare i COV significa migliorare l'aria all'interno degli ambienti chiusi
08/10/2021
In cucina, come nell'arte, gli ingredienti come passione e attenzione al dettaglio diventano indispensabili per la creazione di un prodotto finale da "mangiare con gli occhi". Una propensione al bello e alla ricercatezza che rivive anche nell'arredo dello spazio dedicato al relax e alla vita familiare: la cucina.

Nell'eterna lotta tra una scelta orientata all'estetica o alla funzionalità, il percorso corretto per la scelta dei complementi d'arredo che compongono la cucina deve tenere in considerazione sia delle abitudini di utilizzo dell'ambiente che lo stile e l'identità con cui si vuole personalizzarlo.

Ne è un esempio il top cucina diventato ormai elemento indispensabile quando si progetta questo spazio. Chiamato anche "piano cucina", rappresenta un complemento d'arredo con cui abbiamo a che fare ogni giorno, dalla preparazione della colazione frenetica alle cene più importanti ed è pertanto fondamentale scegliere un materiale che rispetti, la praticità, un appeal estetico mai banale ma soprattutto che garantisca la sicurezza igienica.

Il Quarzo come materiale ideale per i top cucina
Scegliere i migliori materiali per il top della propria cucina richiede pazienza e formazione, per valutare le molte differenze dal punto di vista delle prestazioni tra un materiale e l'altro. Aspetti fondamentali nella guida alla selezione del materiale per il top cucina sono l'igiene e la facilità di pulizia, che si traduce anche in durata e resistenza del prodotto nel tempo.

Caratteristiche pienamente riscontrabili e garantite dalle lastre in quarzo le quali, composte da un agglomerato contenente una piccola percentuale di resina che ne aumenta la naturale impermeabilità, risultano inassorbenti e quindi non aggredibili dai batteri e facilmente pulibili. Il top per cucine in quarzo si contraddistingue rispetto alle altre soluzioni per l'estrema durezza e resistenza all'abrasione, nonché per l'estrema versatilità estetica che lo rende un prodotto molto simile a materiali nobili come il marmo.

I top cucina a marchio Stone Italiana
Con tutte le proprietà ed i vantaggi della materia naturale, il quarzo ricomposto prodotto da Stone Italiana permette di creare top cucina che garantiscono resistenza alle macchie, durezza e assorbenza nonché un'affidabilità certificata da oltre 40 anni. I materiali di Stone Italiana hanno, infatti, ottenuto il prestigioso NSF/ANSI Std. 51 (National Sanitation Foundation - Food Equipment Materials), che ne garantisce la sicurezza al contatto con gli alimenti. I top cucina Stone Italiana soddisfano i rigorosi criteri di analisi chimica per la certificazione, dimostrando che i materiali utilizzati per fabbricarli rispondono ai requisiti internazionali di sicurezza alimentare.

Appeal, funzionalità e garanzia di un prodotto affidabile intervengono come elementi sicuri e di stile nelle soluzioni in quarzo proposte da Stone Italiana. I top cucina rispettano non solo le esigenze tecniche ma soprattutto diventano un vero e proprio progetto di design, al passo con le tendenze e gli stili più ricercati.

Primi al mondo nella creazione di soluzioni dedicati ai top cucina, l'offerta di Stone Italiana dedicata a questo ambiente si estende anche ad altri complenti d'arredo come backsplash e ante dei mobili. Una gamma completa che sottolinea non solo la versatilità di applicazione del prodotto Stone ma soprattutto la lavorabilità di un materiale capace di assumere diverse forme e funzionalità.