The furniture industry finally met up once again at SICAM

Held in Pordenone from 12th to 15th October, the twelfth edition of SICAM enjoyed a success that outstripped the most optimistic forecasts. With over 540 exhibitors from Italy and 28 other countries, the event marked a true confirmation of the strength of the sector of components and accessories for the furniture industry, which kept going over the 2020-2021 period and even intensified its design and production capacity.

Everyone was extremely eager to meet up again at trade shows: see each other and come face to face, work out thought processes together, exchange ideas and assess projects. Indeed, this is the very point of trade fairs. And at SICAM it was made easy, with attention paid to all leading global markets. Furniture industry professionals attended from over 90 countries, representing over 7200 companies. 66% came from Italy and 34% from abroad. This widespread representation was hard to imagine in the weeks leading up to the event due to all the restrictions imposed to curb the spread of the pandemic and with international flight schedules still far from 2019 levels.

The date is set for October 2022, from Tuesday 18th to Friday 21st. The furniture industry already has its next meeting scheduled with the global business world in Pordenone.
08/10/2021
Conferma di una vicinanza al mondo del design e dei complementi d'arredo, Stone Italiana partecipa all'edizione 2021 di Sicam, evento dedicato ai componenti, semilavorati e accessori per l'industria del mobile destinata alle aziende di componentistica e accessoristica.

Dal 12 al 15 ottobre, presso il quartiere fieristico di Pordenone Fiere, Stone Italiana farà il suo debutto alla kermesse con uno stand che esprime pienamente la propria capacità di ideare e sviluppare soluzioni per l'arredo. Presso lo stand A20/A24 della Hall 6, Stone Italiana è pronta per mostrare ai visitatori prodotti e soluzioni innovative dedicate al mondo della cucina, sia in termini di prodotto che di applicazione.

Con Cosmolite, progetto di lastre hi-tech pensato per aprire nel mondo progettuale nuovi scenari estetici e di contenuto, Stone presenta una materia nuova e ipnotica, capace di ridurre l'impatto ambientale contri-buendo all'innovazione industriale. Se da una parte, infatti, Cosmolite valorizza, nobilita e inserisce il pro-dotto da riciclo in un nuovo processo produttivo, dall'altra propone una formula esclusiva diversa dal quar-zo, cifra di un'architettura sostenibile. Una materia affascinante rivolta a coloro che scelgono di abbraccia-re una filosofia sostenibile nello spazio cucina, nel bagno e nelle grandi superfici dove è richiesta un'elevata performance tecnica.

Aria di novità a marchio Stone Italiana arriva anche dall'innovativa applicazione del prodotto. Da oggi Co-smolite e il quarzo Stone Italiana si potranno applicare non solo su top cucina e pavimenti ma anche nel si-stema delle ante per dare un'immagine completa e coordinata dell'ambiente cucina. Il sistema che verrà presentato per la prima volta in assoluto proprio a Sicam, vedrà lastre di spessore sottile, con la medesima finitura interna ed esterna del pannello in virtù della caratteristica propria di essere "full body" cioè omo-geneo nella massa. Le caratteristiche tecniche di estrema flessibilità del materiale garantiscono la sicurez-za delle prestazioni anche per lo spessore 6mm.

Completano la gamma di prodotti esposti all'evento, la collezione Marmorea che segue e programma le tendenze del momento, offrendo un nuovo criterio di lettura della preziosità di un materiale nobile come il marmo con caratteristiche tecniche più elevate. L'ispirazione alla tradizione artigianale italiana rivive nella linea Terrazzo che dà nuova vita alla texture spostando l'attenzione e l'applicazione dal pavimento al piano cucina o top da lavoro. Con le caratteristiche del quarzo e un'attenzione particolare all'ambiente, Stone Ita-liana ricicla graniglie di quarzo per ottenere grandi lastre adatte all'uso in cucina e sui piani a contatto con gli alimenti (garantite dalla certificazione NSF).

Stone Italiana vi aspetta dal 12 al 15 ottobre presso lo stand A20/A24 della Hall 6 di Pordenone Fiere.
07/07/2021
Sotto al marchio proprio di Ostermann REDOCOL sono ora disponibili 2 nuovi detergenti: REDOCOL VOCmatic Aqua e REDOCOL VOCmatic DN. Il continuo sviluppo degli ormai comprovati prodotti Ostermann ha permesso la realizzazione di queste formule senza COV o con una quantità ridotta di composti organici volatili. Queste contribuiscono attivamente al miglioramento della qualità dell'aria.

In nessuna attività artigianale la sostenibilità e la tutela dell'ambiente vengono valorizzate tanto quanto nell'artigianato del legno. Tuttavia, anche nelle falegnamerie di solito non si può fare a meno di alcuni prodotti chimici. Per migliorare la qualità dell'aria e ridurre la formazione di ozono a livello del suolo, i prodotti contenenti COV - cioè i prodotti che contengono una precisa categoria di solventi - sottostanno all'obbligo di etichettatura.

Meno COV - più REDOCOL
Per tutti coloro che vogliono contribuire attivamente alla tutela della salute e dell'ambiente con un minor utilizzo di COV, Ostermann offre due nuovi detergenti nella sua gamma sotto al proprio marchio REDOCOL. REDOCOL VOCmatic Aqua e REDOCOL VOCmatic DN sono privi di COV o contengono una quantità ridotta di composti organici volatili. Data la loro composizione ecosostenibile, richiedono un po' più di tempo per agire, ma alla fine offrono un'efficacia pari ai tradizionali detergenti nella pulizia manuale dei pezzi in lavorazione. Ecco come funzionano: durante il tempo di reazione, i detergenti si diffondono al di sotto delle colle e delle impurità, separando così in maniera efficace lo sporco dal materiale di supporto. Proprio per questo motivo, i detergenti sono particolarmente adatti anche a tutte le superfici ruvide o molto strutturate. Entrambi i prodotti sono disponibili nel flacone da 1 litro con nebulizzatore, nel flacone da 1 litro con riduttore e nella tanica da 5, 10 o 30 litri. Ulteriori informazioni sui prodotti si possono trovare inserendo la chiave di ricerca "#REDOCOLVOC" sul sito web di Ostermann www.ostermann.eu

Pulizia efficace - senza COV
Il detergente REDOCOL VOCmatic Aqua è un detergente altamente professionale a base d'acqua per superfici. Questo sistema di pulizia rappresenta un potente sostituto dei tradizionali detergenti a base di solventi. Pulisce intensamente, non contiene COV e non richiede l'etichettatura secondo il regolamento CLP. (Regolamento CLP = Regolamento sulla classificazione, etichettatura e imballaggio di sostanze e preparati.) Il prodotto può quindi essere immagazzinato e trasportato senza problemi.

Pulizia efficace - meno COV
Il detergente REDOCOL VOCmatic DN, realizzato principalmente con materie prime vegetali, contiene fino al 40% in meno di composti organici volatili rispetto ai tradizionali detergenti per superfici. Con il suo piacevole profumo di agrumi, è ideale per la rimozione dei residui di colle termofusibili dopo la lavorazione dei bordi e per i vari interventi di pulizia manuale nella falegnameria. Degna di nota è l'elevata capacità solvente di tratti di matita e pennarello. Anche le superfici più esigenti o fortemente strutturate possono essere pulite senza sforzo e senza residui.

Rinunciare ai COV = tutela attiva della salute e dell'ambiente
"La classe dei composti organici volatili, COV o VOC (dall'inglese Volatile Organic Compounds)," secondo Wikipedia, "comprende diversi composti chimici le cui molecole contengono gruppi funzionali diversi: tali composti nel loro insieme hanno comportamenti fisici e chimici differenti, ma sono accomunati dal fatto che presentano un'elevata volatilità." Questi includono sostanze di origine naturale e COV sprigionati da detergenti, pitture o vernici. Insieme agli ossidi di azoto e ai raggi UV, i COV favoriscono la formazione di ozono a livello del suolo, una delle principali cause dello smog estivo. Alcune persone reagiscono alle sostanze chimiche volatili con irritazioni o allergie. Eliminare i COV significa migliorare l'aria all'interno degli ambienti chiusi